Teramo: due donne di Rimini arrestate per furto in gioielleria

1' di lettura 13/09/2013 - Furto in gioielleria di un orologio di marca e di valore dopo che due coppie, uomini e donne, sono entrate nell'esercizio di preziosi con il compito di distrarre in qualche modo il titolare che, accortosi subito del furto, è riuscito a bloccare una delle truffatrici consentendone l'arresto.

Sembravano normali coppie dedite allo shopping con l'aria di chi è intenzionate a concludere acquisti. I quattro romagnoli hanno chiesto di poter visionare dei monili d'oro e, mentre il titolare stava provvedendo con professionalità alla descrizione dei pezzi, uno degli uomini è avvicinato con fare tranquillo ad uno scaffale e ha rubato un prezioso orologio con velocità estrema.

Quindi, senza effettuare acquisti, il quartetto ha guadagnato l'uscita, ma il gioielliere teramano, accortosi della sparizione dell'orologio, ha bloccato una delle donne mentre gli altri si sono allontanati.

Subito viene dato l'allarme alla Polizia ed una pattuglia della Squadra Mobile, in servizio antirapina a poca distanza, è sopraggiunta proprio mentre l’altra complice, visto che l’amica non li stava raggiungendo, è tornata sui suoi passi in gioielleria.

Bloccate entrambe, le due donne hanno dovuto ammettere le responsabilita’ e sono state arrestate. E’ in atto la ricerca dei due uomini, nel frattempo fuggiti.

Con numerosi precedenti per furto, le arrestate sono risultate residenti a Rimini. Le stesse gia’ in passato avevano “lasciato il segno” in alcune gioiellerie della provincia di Teramo.






Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2013 alle 14:43 sul giornale del 14 settembre 2013 - 588 letture

In questo articolo si parla di Alfonso Aloisi