Roseto degli Abruzzi: bilancio di previsione con attenzione per i più deboli

1' di lettura 18/09/2013 - Si entra nel clima del bilancio di previsione ed in Comune si prepara un tavolo con i sindacati per una naggiore tutela delle fasce deboli.

Questa mattina una delegazione sindacale delle segreterie provinciali Cgil, Cisl e Uil e dei sindacati dei pensionati Spi, Fnp e Uilp, è stata ricevuta in comune dal sindaco Enio Pavone, dal vicesindaco e assessore al Bilancio, Alfonso Montese, e dal dirigente di Ragioneria, Rosaria Ciancaione.

I sindacati, nell'imminenza dell'approvazione del bilancio di previsione, hanno presentato alcune proposte riguardanti in particolare: agevolazioni da concedere per il mantenimento del livello dei servizi socio-assistenziali, una progressività nell'applicazione dell'addizionale IRPEF, con innalzamento della relativa soglia di esenzione, e rimodulazione delle aliquote Imu, prevedendo delle riduzioni per particolari tipologie di soggetti svantaggiati.

Le organizzazioni sindacali hanno anche sollecitato il Comune all'attivazione dei patti anti-evasione, che possano compensare le minori entrate per le casse dell'Ente, e una maggiore attenzione per le non autosufficienze.

"Abbiamo ascoltato e preso in carico le richieste delle parti - dichiara il sindaco Pavone -, con l'impegno a portarle all'attenzione della Giunta municipale e del Consiglio, ritenendo le proposte presentate meritevoli di attenzione e approfondimento, ovviamente nei limiti delle disponibilità finanziarie dell'Ente, che allo stato attuale sono state drasticamente ridotte dallo Stato centrale".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-09-2013 alle 14:20 sul giornale del 19 settembre 2013 - 521 letture

In questo articolo si parla di Comune di Roseto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/RUk