Concorso 'Mieli del Parco': riconoscimenti a L'Aquila e Mosciano S. Angelo

3' di lettura 09/10/2013 - “Concorso mieli del Parco”: i vincitori dell’edizione 2013 - Partecipazione cresciuta quest’anno del 67%, + 47% per i campioni di miele presentati al concorso.

Grande successo del Concorso per la selezione dei migliori mieli dell’area protetta organizzato dal Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Alla terza edizione del Premio, infatti, assegnato domenica scorsa a San Colombo di Barisciano nell’ambito dell’iniziativa Mielinfesta 2013, hanno partecipato ben 65 mieli di varie tipologie, provenienti da tutti i Comuni del Parco. 49 gli apicoltori, sia imprenditori che hobbisti, che hanno aderito all’iniziativa, consegnando i campioni di miele prodotto nel corso dell’anno, facendo registrare, rispetto allo scorso anno, un incremento del 47% nei campioni di miele presentati e del 67% nel numero degli apicoltori partecipanti al concorso.

A conferma del trend negativo che si registra purtroppo da alcuni anni ed a causa di una stagione estiva particolarmente siccitosa per l’attività delle api, è stato raccolto miele di buona qualità ma in quantità limitata. In ragione di ciò ed anche per le numerose problematiche che affliggono l’apicoltura in maniera diretta ed indiretta, come le malattie del castagno, che limitano la fioritura e di conseguenza la produzione di uno dei mieli più pregiati del parco, è stato possibile premiare solo la categoria dei mieli millefiori e uniflorali di acacia.

Ad aggiudicarsi l’ambito riconoscimento come migliori mieli del Parco sono stati pertanto, per la categoria miele Millefiori: 1° Classificato Floriana Ferroni di L’Aquila; 2°Classificato Vincenzo Cordoni di Campli (TE) ; 3° Classificato Danilo Manari di Torricella Sicura (TE) ; per la categoria miele di Acacia: 1° Classificato Gabriella Durante di Mosciano S. Angelo (TE); 2° Classificato Domenico Franchi di Tossicia (TE); 3° Classificato Antonio Di Simone di Ascoli Piceno.

Particolarmente seguita è stata la conferenza sui risultati del progetto che vede coinvolto l’Ente dal 2008 sulla “Caratterizzazione e tipizzazione dei mieli uniflorali del Parco” e sull’importante tema dell’etichettatura del miele cui ha preso parte come relatrice Maria Assunta Stefano dell’ASSAM Marche, autrice di un’interessante ed utile pubblicazione sul tema.

Favorito da un clima clemente dopo le piogge dei giorni precedenti, nel parco del Monastero di San Colombo erano presenti stand dedicati agli apicoltori abruzzesi che hanno esposto e venduto le diverse tipologie di miele raccolti nel nostro territorio ma anche altri importanti prodotti dell’arnia come polline, propoli e pappa reale ed idromele.

Molto apprezzata dai visitatori è stata la novità di questa edizione di Mielinfesta, ovvero la collaborazione dei Ristoranti custodi della biodiversità del Parco, che ha visto il ristorante Elodia nel Parco e lo stesso Monastero S. Colombo cimentarsi nella preparazione di piccoli assaggi di piatti aventi come ingrediente principale proprio il miele.

Soddisfatto il Direttore dell’Ente, Marcello Maranella che, a fronte della straordinaria partecipazione e dell’interesse destato dall’iniziativa, ha confermato l’impegno del Parco nella tutela delle api e dell’attività degli apicoltori, oltre che nella valorizzazione del miele di qualità prodotto nell’area protetta.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2013 alle 14:17 sul giornale del 10 ottobre 2013 - 671 letture

In questo articolo si parla di parco nazionale gran sasso e monti della laga

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/SQy