Teramo: Uffici Giudiziari: impraticabili per i diversamente abili

1' di lettura 12/10/2013 - Un ossimoro. Nei nuovi uffici giudiziari di Teramo non c'è giustizia per i disabili. Era stato scritto della mancanza di una rampa di accesso.

Una barriera architettonica praticamente invalicabile. Mettiamo che un impiegato di cuore, due impiegati di cuore, tre impiegati di cuore, riescano a sollevare di peso, con imbarazzo e sconforto della diversità, il diversamente abile fino all'ascensore.

Lo stesso elevatore non funziona da tempo senza memoria e non è idoneo per una carrozzina. La porta non si apre a scorrimento, ma gentilmente ti incontra fino a schiacciarti con il peso di una società volgare e ignorante.

Un vero scandalo. Metteteci anche il fatto che gli uffici giudiziairi si trovano al secondo piano e il gioco della mancanza di rispetto della normativa è di regolamento onorato.

Ma ci rendiamo conto? In che mondo viviamo? Perchè questo silenzio delle Istituzioni? Perchè offendere chi ogni giorno lotta per dimenticare i propri problemi di salute?

Perchè Teramo non è una Città a misura di coscienza civica? Perchè ci dobbiamo sentire umiliati da queste decisioni? Il Prefetto guarda la nostra Città?
Il Sindaco arriva in bici oltre le nostre mura?

Provate a cavalcare una carrozzella....l'orizzonte non è uguale per tutti. Il sole ha un'alba diversa e la luna non è sempre piena. L'eclisse della vita.








Questo è un articolo pubblicato il 12-10-2013 alle 12:22 sul giornale del 14 ottobre 2013 - 577 letture

In questo articolo si parla di attualità, Giancarlo Falconi, I Due Punti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/SZM