Progresso Giuliese al senatore Franchi: 'Concilia?'

1' di lettura 18/10/2013 - Replica di Progresso Giuliese al senatore Antonio Franchi che recentemente aveva stilato una lettera aperta per i cittadini giuliesi. La vicenda rientra nella questione sollevata in consiglio comunale relativa alle ville di lusso a Giulianova accatastate come abitazioni economiche e popolari.

Il testo della missiva "aperta" di Progresso Giuliese:

"Caro Senatore Franchi, la politica ha il dovere del buon esempio, la politica ha il dovere della buona Amministrazione. La politica ha il dovere di indicare la giusta strada. La Politica ha il dovere di parlare al territorio, con un modo diretto, franco, assumendosi le proprie responsabilità attraverso il senso morale ed etico".

Ancora: "La sua villa non è motivo d’interesse sociale. La sua villa diventa interesse di controllo amministrativo per Progresso Giuliese, se vi sono vizi normativi".

Continua Progresso Giuliese: "Non si può accettare che un Senatore, ci scusi, ex senatore della Repubblica Italiana, risieda per il catasto in una semplice abitazione rurale invece che di lusso. La differenza non può essere a carico della collettività, ci comprende?".

Conclude la formazione politica locale: " La sua lettera è stata rispedita al mittente dai cittadini di Giulianova con una semplice richiesta, concilia? La lasciamo con una lettura nostalgica ma che anima ogni nostra singola azione quotidiana….Berlinguer e Moro…. La questione morale esiste da tempo, ma ormai essa è diventata la questione politica prima ed essenziale perché dalla sua soluzione dipende la ripresa di fiducia nelle istituzioni, la effettiva governabilità del paese e la tenuta del regime democratico".

Parola di Progresso Giuliese....






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2013 alle 10:34 sul giornale del 19 ottobre 2013 - 865 letture

In questo articolo si parla di giulianova, Progresso Giuliese

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Tgi