Provincia: raccontare a scuola i problemi del mare

2' di lettura 18/10/2013 - A scuola di videomaker per raccontare i problemi del mare. Con Marlisco anche gli studenti teramani partecipano alla competizione europea.

Due minuti per comunicare il problema dei rifiuti marini. Centinaia di studenti teramani impegnati in una competizione prima nazionale e poi europea si misureranno con le tecniche e il linguaggio dell’audiovisivo per partecipare al concorso bandito nell’ambito del progetto Marlisco “Stop ai rifiuti marini” supportati da un team di esperti che li accompagnerà in questo percorso da videomaker.

I vincitori della competizione parteciperanno alla Giornata europea del mare cerimonia organizzata dalla Commissione Europea che nel 2014 si svolgerà a Brema in Germania quando ci sarà la premiazione dei migliori corti.

Un primo approccio con i temi da trattare, le tecniche e i linguaggi da utilizzare c’è stato nei primi due incontri organizzati dalla Provincia – ieri al Kursaal di Giulianova e oggi alla sala Polifunzionale – che hanno registrato la partecipazione di centinaia di studenti.

In collaborazione con il Servizio scolastico provinciale rappresentato da Daniela Magno, ai ragazzi, sono stati raccontati i problemi del mare soffermandosi sulla questione dei rifiuti marini – oggetto specifico del concorso – grazie alla relazione di Luigi Alcaro del Ministero dell’Ambiente (Ispra), consulente del progetto Marlisco; sono state fornite le prime specifiche tecniche da Matteo Albanese della Mind in Action (agenzia di comunicazione che si occupa del progetto); sono, infine, state fornite informazioni generali su tutte le attività previste dal progetto europeo da Doriana Calilli del servizio Politiche comunitarie della Provincia.

“Plastica e cicche di sigarette rappresentano il rifiuto marino galleggiante più insidioso – ha spiegato dialogando con i ragazzi l’assessore all’Ambiente Francesco Marconi – tutti e due creano enormi problemi ambientali e alla fauna marina: per molti rettili, uccelli e mammiferi marini sono addirittura causa di morte. Siamo orgogliosi di rappresentare l’Italia in questo progetto europeo e mi auguro – ha chiosato – che gli studenti teramani si facciano onore in questa coinvolgente competizione”

Tutte le informazioni sul sito http://www.marlisco.eu/Concorso_Video_Europeo_MARLISCO.it/language/en.html

e sulla pagina FB https://www.facebook.com/MARLISCOProject


da Provincia di Teramo
www.provincia.teramo.it
 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2013 alle 13:16 sul giornale del 19 ottobre 2013 - 513 letture

In questo articolo si parla di teramo, provincia di teramo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/TgH