Basciano: sequestrati 180 kg di rame, due denunciati per ricettazione

1' di lettura 02/12/2013 - Gli uomini della compagnia carabinieri di Giulianova hanno sventato la possibilità di 'riciclare' un ingente quantitativo di rame in matasse.

La lotta ai furti ed alla ricettazione, particolarmente sentita dalla popolazione spesso vittima dei malviventi, ha dato i suori frutti grazie all'azione dei militari dell'Arma della compagnia carabinieri di Giulianova

Alla primissime ore della mattina di sabato 30 novembre 2013, in territorio del comune Basciano (TE), i carabinieri della stazione di Val Vomano di Penna Sant'Andrea, hanno sottoposto a controllo un’autovettura con a bordo due uomini, F.D.C., 45enne e M.M., 49enne, entrambi della provincia di Teramo, già noti per precedenti contesti in ambito di giustizia.

I militari, dopo acer eseguito la perquisizione veicolare, hanno rinvenuto numerosi attrezzi da scasso e matasse di cavi elettrici in rame, del peso complessivo di 180 chilogrammi.

Del materiale rinvenuto i due fermati non sono stati in grado di fornire valide giustificazioni circa la provenienza. Attrezzi e matasse di rame sottoposti a sequestro, mentre gli occupanti dell'auto sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Teramo per ricettazione in concorso.

I militari ritengono che i due pregiudicati stessero rincasando con il bottino dopo aver compiuto la razzia ai danni di qualche impianto pubblico o privato situato nell’ambito della regione.

I carabinieri informano che il materiale sottoposto a sequestro è a disposizione di chi volesse visionarlo.








Questo è un articolo pubblicato il 02-12-2013 alle 17:17 sul giornale del 03 dicembre 2013 - 456 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Alfonso Aloisi, rame, furto, ricettazione, basciano, compagnia carabinieri giulianova, procura repubblica teramo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Vnv