Alba Adriatica: emergenza sicurezza Istituto Comprensivo. Parla il Dirigente

4' di lettura 03/12/2013 - Comunicato stampa del Dirigente Scolastico, professoressa Anna Elisa Barbone “Emergenza sicurezza presso l’Istituto Comprensivo di Alba Adriatica”.

Di seguito il testo integrale del comunicato:

In qualità di neo-dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Alba Adriatica, ho infatti assunto servizio lo scorso 14 ottobre, ho ricevuto nella mattinata di giovedì 28 novembre una nota dell’Ufficio Area Tecnica del Comune di Alba Adriatica con la quale sono stata informata che “le verifiche sismiche effettuate presso le scuole comunali evidenziano che presso i blocchi A e B della Scuola Media di via Duca D’Aosta si verificano situazioni in cui la struttura presenta dei collassi localizzati a seguito dei soli carichi gravitazionali (azioni statiche verticali) e nessuna resistenza alle azioni orizzontali causate da eventuali scosse sismiche”.

La stessa nota evidenziava che fin dal 14 marzo scorso lo stesso ufficio aveva informato l’Amministrazione comunale della situazione consigliando di “provvedere allo spostamento delle attività svolte nei locali in essa ricadenti presso altri locali”.

Immediatamente mi sono attivata per fronteggiare la gravità della situazione richiedendo ed ottenendo un incontro tempestivo con il Sindaco e i Responsabili dell’Ufficio tecnico del Comune che di fatto è avvenuto nello stesso pomeriggio, alla presenza anche dell’RSPP della scuola ing. Verrillo. Al termine del confronto si è assunta la decisione condivisa di provvedere con urgenza all’interdizione dei locali a rischio (n. 5 aule, la sala teatro, gli uffici di segreteria e di presidenza, l’aula docenti e il laboratorio informatico) a qualsiasi attività scolastica.

Da quel momento in poi ad oggi ho adottato i necessari provvedimenti connessi all’autonomia decisionale e alla responsabilità del ruolo dirigenziale che rivesto, allo scopo di mettere in sicurezza tempestivamente i minori affidati alla scuola e i lavoratori che operano in essa.

E’ stata attuata nei confronti di tutta la comunità scolastica un’informazione trasparente, con il coinvolgimento di tutti gli Organi Collegiali: Consiglio di Istituto, Collegio dei Docenti e Assemblea dei Rappresentanti dei Genitori nei Consigli di Classe, molti dei quali appartenenti al Comitato dei Genitori.

Utilizzando le sole risorse umane e materiali interne alla scuola si è riusciti ad assicurare il pubblico servizio senza interruzione, ponendo in atto gli adeguamenti logistici e organizzativi che la situazione richiede, con spostamenti temporanei delle classi nel vicino edificio della scuola primaria e l’adozione di forme di flessibilità didattica nelle giornate di sabato 30/11 e di lunedì 2/12. Da domani, invece, le attività didattiche si svolgeranno su doppio turno con rotazione settimanale delle 17 classi di scuola media.

L’Amministrazione comunale è stata sollecitata ad individuare tempestivamente soluzioni da agire nell’immediato, a breve e a medio termine per limitare il disagio che, inevitabilmente, verrà procurato agli studenti, alle loro famiglie e al personale scolastico e per intervenire laddove la scuola non può e non deve provvedere in autonomia, nel rispetto dei ruoli istituzionali di ciascuno.

Si è provveduto, inoltre, ad informare della situazione gli Uffici scolastici competenti, regionale e di ambito territoriale, nonché l’Amministrazione Provinciale di Teramo, l’Amministrazione Regionale dell’Abruzzo e il Prefetto di Teramo.

Ringrazio tutta la comunità scolastica dell’I.C. di Alba Adriatica, che si è mossa nell’emergenza in maniera corale rifiutando sterili polemiche e facili strumentalizzazioni, collaborando “nel fare” e nel garantire ai ragazzi, comunque, un clima di serenità. Ringrazio i miei collaboratori più stretti, insieme abbiamo condiviso momenti di tensione e di preoccupazione ma anche la volontà e l’energia nel ricercare tutte le soluzioni praticabili.

Un grazie particolare al Presidente del Consiglio di Istituto, Marco Nardinocchi, e alla DSGA, Ginevra Spitilli, per la consueta collaborazione e per il proficuo scambio di idee che hanno sostenuto le scelte di questi giorni.

La comunità scolastica tutta (studenti, genitori, docenti, personale ATA e dirigenziale) attende un’attenzione concreta ed operativa da enti ed istituzioni competenti affinché con la massima sollecitudine vengano ripristinate le condizioni di efficacia e di efficienza per continuare ad erogare un servizio scolastico di qualità che da sempre connota la storia dell’I.C. di Alba e che il territorio si merita.

Si confida nel senso di responsabilità e nella collaborazione di tutti al fine di non generare inutili quanto ingiustificati allarmismi e di consentire un sereno svolgimento delle attività didattiche, pur nell’inevitabile disagio che tale situazione procurerà a tutta la comunità scolastica: alunni, genitori, docenti e personale ATA.

Si invita, infine, la comunità albense, e non solo, a visitare il sito web scolastico per seguire l’evoluzione di questa emergenza, unica fonte legittimata a dare voce all’istituzione scolastica che dirigo; qualsiasi eventuale dichiarazione o informazione proveniente da fonte diversa è da ritenersi rilasciata a titolo del tutto personale e non rappresenta la posizione ufficiale della scuola.

Firmato:

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
prof.ssa Anna Elisa Barbone


Istituto Comprensivo
Alba Adriatica (Te)





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-12-2013 alle 16:14 sul giornale del 04 dicembre 2013 - 1218 letture

In questo articolo si parla di attualità, istituto comprensivo, Alba Adriatica!Dirigente Scolastico!Scuola dell'Infanzia!Primaria e Secondaria di Primo Grado

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Vqj