Ascoli: Blocco Studentesco. 'Chiudere le scuole per salvaguardare migliaia di studenti'

1' di lettura 03/12/2013 - "Il maltempo ha provocato notevoli danni sul nostro territorio, è necessario chiudere le scuole per salvaguardare l'incolumità di studenti e personale". E' quanto dichiara in una nota Davide Assogno, responsabile cittadino del Blocco Studentesco.

"Continui smottamenti e frane si sono verificate in mattinata nella nostra provincia, travolgendo anche alcune auto. Dopo la chiusura degli edifici scolastici per la giornata di domani in Abruzzo e nella provincia di Fermo, ci sembra assurdo - continua Assogno - che le scuole ascolane rimangano aperte in una tale situazione. La Salaria è a rischio per ulteriori frane, il trasporto ferroviario interrotto, le strade che collegano paesi come Venarotta e Comunanza completamente bloccate, il Ponte di San Filippo ancora chiuso al traffico e la Circonvallazione presenta gravi disagi. Riteniamo indecente mettere a repentaglio l'incolumità di migliaia di studenti, quando non è ancora dato sapersi se e quando smetterà di piovere".

"Facciamo appello al Sindaco Castelli - conclude la nota - affinché si ravveda sulla sua decisione ricordandogli che nei plessi ascolani arrivano studenti da tutta la Provincia e anche diverse centinaia dal vicino Abruzzo."






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-12-2013 alle 02:43 sul giornale del 04 dicembre 2013 - 391 letture

In questo articolo si parla di attualità, maltempo, ascoli piceno, frana, Blocco studentesco Ascoli, casapound, piogge, danni, casapound ascoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Vo3