Corropoli: la marchigiana Nicole Piunti è Miss Peperoncino al X Galà Val Vibrata

2' di lettura 07/12/2013 - Nel corso della serata premiati l'ex ministro Claudio Martelli, l'assessore al comune di Teramo Giorgio D'Ignazio ed il sindaco di Corropoli e Presidente della Città Territorio Umberto De Annuntiis. Riconoscimenti per le Associazioni Charitas di Alba Adriatica e Corropoli.

Il X Galà del Peperoncino della Val Vibrata, svoltosi al ristorante La Locanda, ha riscosso un indubbio successo con una presenza di partecipanti andata oltre le più rosee aspettative. Tanta è stata la soddisfazione degli organizzatori: “Un vero record di partecipazione”.

Nell’ambito della manifestazione, ben presentata da Bibiana Pignotti, spazio anche per un cornice di bellezza con l’elezione di Miss Peperoncino 2013 e la finale regionale per l’Abruzzo di Miss Eva 3000.

E’ stata indossata da Nicole Piunti, studentessa diciassettenne di San Benedetto del Tronto, la collana di Regina del Peperoncino confezionata dagli esperti di Agri Vallese di Martinsicuro.

Per l’altro concorso, valido per la finale nazionale di Miss Eva 3000, è risultata al primo posto Karyna Bondar, ventiduenne fotomodella di Cesena di origine siberiana. Subito dopo Silvia Di Paolo, studentessa diciassettenne di Colonnella seguita da Elvira Romani, studentessa sedicenne di San Benedetto del Tronto.

Le altre partecipanti: Daniela Rodriguez, studentessa diciannovenne di Teramo, Jessiana Puka, studentessa sedicenne di Giulianova, Annapaola Possenti, studentessa quindicenne di Teramo, Chiara Liberati, studentessa diciassettenne di San Benedetto del Tronto, Federica Noci, parrucchiera diciassettenne di Monsampolo del Tronto. Nel corso della serata sono stati premiati l’ex ministro della Giustizia Claudio Martelli, l’assessore al Comune di Teramo Giorgio D’Ignazio ed il sindaco di Corropoli e Presidente della Città Territorio Umberto De Annuntiis.

Riconoscimenti anche alle Charitas di Alba Adriatica, Sant’Eufemia ed Immacolata di Basciani ed a quella di Corropoli. Sul palco, oltre alla cantante Roberta Di Luca, si è esibito il gruppo ascolano dei “Malafè” con musiche e balli popolari del centro-sud italiano.

Al termine, come ogni anno, c’è stata una raccolta fondi nel segno della solidarietà che è stata assegnata alla Charitas Sant’Eufemia di Alba Adriatica.








Questo è un articolo pubblicato il 07-12-2013 alle 14:12 sul giornale del 09 dicembre 2013 - 3479 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Alfonso Aloisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/VFH