Lascito Parere di Bivio Bellocchio: esempio di cattiva politica

2' di lettura 14/12/2013 - Dopo anni di indifferenza aprirà la RSA di bivio Bellocchio. Risposta assistenziale per le patologie dell'Alzehimer e occupazionale per operatori del settore sanitario-assistenziale.

La oltre ventennale attesa per l'apertura della struttura RSA ( Residenza Sanitaria Assistita) di Bivio Bellocchio finalmente giunge ad una svolta decisiva.
La storia della struttura è un esempio di quella cattiva politica che spesso caratterizza il nostro Paese.

Un lascito gratuito di un terreno (lascito Parere) rispetto al quale si impegnava la politica e la direzione generale della ASL di Teramo, in un certo periodo di tempo ( neanche troppo breve, 20 anni) alla realizzazione di una struttura residenziale per malati di Alzehimer, pena la perdita del diritto di lascito.

Il tutto dunque riconducibile ad una grande opportunità, se non fosse che il lassismo e la negligenza delle amministrazioni regionali, comunali di Giulianova e delle direzioni generali della ASL di Teramo che in questi anni si sono succedute, hanno reso l'infruttuoso scorrere del tempo nel mancato rispetto di quanto previsto nel lascito stesso oggetto di contenzioso, con relativo alto grado di rischio di perdere definitivamente il diritto sul terreno in cui sorge la struttura.

Insomma un clamoroso esempio di cattiva politica e gestione della cosa pubblica, alla quale fortunatamente si è opposta una presa di petto da parte della direzione strategica della ASL di Teramo che, solo negli ultimi tre anni, si è impegnata in un lavoro di recupero della vicenda e ha reso possibile la prossima apertura della Residenza Sanitaria.

A breve dunque, dopo piccoli interventi strutturali dovuti al passare inesorabile del tempo, finalmente si potrà restituire l'opera alla collettività e dare risposta assistenziale a quaranta famiglie che convivono quotidianamente con il problema della demenza senile, oltre che impiegare nella stessa forze lavoro specializzate, dando dunque anche risposte occupazionali.

Questi sono i risultati importanti che interessano una intera collettività, fatta di famiglie che attendono risposte sanitarie da troppi anni e di operatori del settore che possono trovare impiego.

Forza Italia Giulianova esprime dunque apprezzamento per il raggiungimento del risultato, nonostante il ritardo ventennale accumulato dalle precedenti amministrazioni Regionali, comunali di Giulianova e della ASL di Teramo occupato al totale disinteressarsi della cosa pubblica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2013 alle 16:23 sul giornale del 16 dicembre 2013 - 1094 letture

In questo articolo si parla di forza italia, politica, giulianova, forza Italia giulianova

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/V3t