Silvi: orto botanico in garage per coltivare marijuana. Arrestato diciannovenne

2' di lettura 03/01/2014 - Scoperto un vero e proprio orto botanico all'interno di un garage. I carabinieri di Silvi individuano una serra per la coltivazione di marijuana. Arrestato diciannovenne del luogo.

Non è iniziato bene il nuovo anno per un giovane non ancora ventenne si Silvi. Infatti, nella mattinata di ieri 2 gennaio 2014 i militari della stazione di Silvi Marina, dopo indagini svolte a seguito di alcuni sospetti, hanno scoperto che un giovane del luogo, non ancora ventenne, aveva realizzato all'interno del garage di proprietà un sofisticato impianto per la produzione artificiale della fotosintesi clorofilliana utilizzata per la coltivazione di piantine di marijuana.

Tre le serre allestite e tenute in vita appunto con una tecnica ben studiata e collaudata.

Tutto organizzato nei minimi dettagli, dal misuratore di ph, all’impianto di irrigazione, prodotti chimici per la concimatura, lampade a led per la luce, insomma un vero e proprio laboratorio di botanica.

Il giovane ha dimostrato di essere un esperto nella coltivazione di questa particolare pianta che necessita di delicati equilibri di temperature, umidità e luce. Ma nonostante le condizioni ambientali non ottimali, temperatura abbastanza fredda e buio garage, i carabinieri di Silvi Marina hanno sequestrato 12 piante di marjuana già mature con infiorescenze dalle quali sarebbe stato possibile ricavarne il principio attivo.

Le piante avrebbero prodotto circa 3,5 KG di sostanza stupefacente destinata allo spaccio al minuto sul mercato locale. Le ulteriori indagini hanno permesso ai militari di recuperare presso l’abitazione del giovane ulteriori 170 grammi della medesima sostanza, bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

A quel punto Alexander Biancifiori, 19enne del luogo, già noto per fatti di giustizia, si è visto le manette ai polsi e quindi arrestato con l’accusa di detenzione e coltivazione a fine di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marjuana.

La dottoressa Scamurra, sostituto Procuratore presso il Tribunale di Teramo, ha disposto l’accompagnamento del giovane presso la propria abitazione agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo fissato per oggi 3 gennaio 2014.






Questo è un articolo pubblicato il 03-01-2014 alle 11:24 sul giornale del 04 gennaio 2014 - 1219 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Alfonso Aloisi, silvi marina, marijuana, arresto, diciannovenne, carabinieri,

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WGp