Teramo: aggressione a due giovani giuliesi, individuati i responsabili

Polizia 05/02/2014 - Aggressione nei pressi della discoteca Haeven di Villa Pavone: identificati e denunciati gli autori. La Rivalità calcistica tra Teramo e Giulianova alla base dell'episodio di violenza. I responsabili erano già noti nel Capoluogo per altri comportamenti analoghi.

I responsabili erano già noti nel Capoluogo per altri comportamenti analoghi. Tutto è accaduto alle prime ore del mattina del 18 gennaio 2014 (sabato) nella zona della discoteca Haeven di Villa Pavone, alla periferia di Teramo.

Una vera e propria aggressione da parte di alcuni giovani teramani nei confronti di due ragazzi di Giulianova, N.T. e di V.R., di età tra i 21 e i 26 anni, per motivi prettamente “campanilistici” derivanti dalla nota ed atavica rivalità tra le tifoserie calcistiche delle due città.

Uno dei giovani malmenati, dopo un primo “ sfottò” all’interno della discoteca, all’uscita dal locale veniva avvicinato da quattro ragazzi i quali, dapprima apostrofandolo ripetutamente con il termine “pesciarolo” in quanto residente nella località balneare, quindi lo hanno minacciosamente circondato e due di questi lo hanno colpito al volto con schiaffi e pugni e “cinghiate”. Una vera e propria aggressione in piena regola.

Analogo “ trattamento” è stato risertavo all’amico sopraggiunto dopo poco per portargli aiuto. Per tali fatti entrambi i giovani giuliesi hanno riportato lesioni con prognosi ospedaliera di 15 e 10 giorni.

All’arrivo della Volante della polizia, su segnalazione dell’accaduto al “113” da parte di altri giovani presenti, gli aggressori si sono dileguati velocemente credendo di averla fatta franca.

L'attività d’indagine è stata curata dalla Digos che ha accertato tutte le modalità dell’episodio fuori dal tempo e dalla logica.

Futili e sciocchi motivi alla base dell’aggressione: la citata ostilità di estremisti della tifoseria teramana nei confronti di cittadini giuliesi ( si ricordino le violenze contro la tifoseria della cittadina rivierasca a Montorio al Vomano ) e la presunta “ proprietà “ del territorio locale che sarebbe “ precluso” a chi è avversario calcistico o ideologico.

Nella fattispecie ancora una volta coinvolto un soggetto noto agli uffici di polizia, L.D.D., ventiquattrenne teramano, proprio per analoghi comportamenti.

La Digos quindi, una volta acquisite testimonianze e filmati dell’accaduto, ha provveduto a denunciare alla Procura della Repubblica il ventiquattrenne e l’amico A.M. di venti anni, anche lui teramano, per lesioni personali aggravate in concorso e porto ingiustificato di arma od oggetti atti ad offendere.





Questo è un articolo pubblicato il 05-02-2014 alle 12:09 sul giornale del 06 febbraio 2014 - 832 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Alfonso Aloisi, teramo, giulianova, aggressione di due giovani giuliesi, digos teramo, volante polizia, discoteca haeven,

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/X2s