Martinsicuro: XIV Maratona Adriatico, tanto pubblico e molti stleti

3' di lettura 30/03/2014 - Un sole caldo e sorridente ha accompagnato nelle varie fasi la XIV Maratona dell’Adriatico in cui è ricompresa anche la XII Maratona d’Abruzzo con l’abbinamento al Circuito dei Nobili ed al Corriabruzzo. Nella classica vince in marocchino Mohamed Hajjy.

Va detto che la manifestazione sportiva quest’anno ha voluto ricordare la figura di un campione mondiale intitolando il Primo Memorial a Pietro Mennea.

Un appuntamento riuscitissimo visto che tanti sono stati gli atleti che hanno calcato le strade di Villa Rosa e Martinsicuro con una presenza di circa 1.500 atleti, compresi i ragazzi dell’Istituto comprensivo della cittadina aprutina che hanno partecipato alle competizioni di sabato 29 marzo 2014. Tantissimo il pubblico che ha seguito le fasi delle varie competizioni.

Per la maratona, per la mezza maratone e la 11,300 km. la partenza c’è stata alle nove in punto come da programma da piazza Kolbe a Villa Rosa di Martinsicuro.

Circuito pianeggiante che ha interessato in larga parte il lungomare.

La prima gara che si è conclusa è stata quella sulla distanza degli 11 chilometri che ha visto prevalere Mauro Marselletti della Asa Ascoli Piceno con il tempo di 37’01”. seguito a pochi secondi dall’etiope Biniyam Sinibeta Adugna (Asd Atletica Abruzzo).

Poi nell’ordine Alberto Marrangoni (Atletica Gran Sasso Teramo), Daniele D’Angelo (Polisportiva Offida) e Riccardo Pinozzi (G.P. Avis Spinetoli Pagliare). La classifica femminile ha visto prevalere Simona Di Donato dell’Asd Runners Chieti con il tempo di 45’05”.

Alle sue spalle nell’ordine Chiara Cruciani (Running Club Futura), Marina Valeria Coccia (Avis Ascoli Marathon), Loredana Tarquini (Nuova Podistica Centobuchi) e Barbara Beri (Atletica Avis San Benedetto del Tronto). Per la mezza maratona sulla distanza di km. 21,97 la vittoria è andata a Domenico Barbierato (Asd La Sorgente) con il tempo di 1:14:45 seguito da Antonio Bucci (Dilettantistica Libertas Atletica), Giuseppe Andriano (Asd Atletica Abruzzo), Luca Alberto Mincioni (Atletica Libero) e Fabrizio Adagio (SS Lazio Atletica Leggera).

Per la classifica femminile ha primeggiato Francesca Caporelli con il tempo di 1:31:53 (Atletica Amatori Osimo) seguita da Marilena Cesarini (Atletica Osimo), Noemi Mogliani (Atletica Recanati), Carla Nespeca (Mezzofondo Club Ascoli Piceno) e Rossana Murgia (Asd Runners Pescara).

Per la specialità classica della Maratona sulla distanza di km, 42,195 si è imposto il marocchino Mohamed Hajjy (Atletica Castenaso) con il tempo di 2:26:48. Al secondi posto, distanziato di qualche minuto, Cherkaoui El Makrout (Asd Bravetta Runners). Poi nell’ordine Antonello Petrei (Ssd Fiamme Argento), El Mostafa Rachhi (Asd Intesatletica) e Soufyane El Fadil (Running Club Futura).

In campo femminile ha primeggiato la rosetana d’adozione Cristina Wurgler con il tempo di 3:15:45 (Swiss Triathlon) seguita da Katia De Angelis (Marà Avis Marathon), Alessandra Volpi (Silvi Road Runners), Alessandra Liberati (Asd Podistica San Salvo) e Maria Arcari (Asd Atletica Signa).

Alls fine premi per tutti e la soddisfazione del sindaco Paolo Camaioni che ha dato l’appuntamento a tutti al 2015 per la XV edizione della Maratona dell’Adriatico.








Questo è un articolo pubblicato il 30-03-2014 alle 17:27 sul giornale del 31 marzo 2014 - 2699 letture

In questo articolo si parla di sport, Alfonso Aloisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/1Iq