Alba Adriatica: per situazione scuole il sindaco invita il presidente Renzi

1' di lettura 14/04/2014 - Allo scopo di affrontare la situazione strutturale delle scuole il Sindaco Tonia Piccioni, ha deciso di invitare in città il Presidente del Consiglio Matteo Renzi.

La situazione stessa pretende investimenti mirati e sostanziosi e non può limitarsi alla semplice gestione dell’emergenza, pretendendo, al contrario, quell’opera di programmazione che è sempre mancata in passato.

Con una lettera ufficiale inviata questa mattina a Palazzo Chigi, il primo cittadino di Alba Adriatica ha ricordato al Presidente del Consiglio, che fin dai giorni successivi al suo insediamento ha sottolineato l’esigenza di investire nell’edilizia scolastica, quali siano le difficoltà di Alba Adriatica e, in particolare, quali le condizioni di una scuola rivelatasi parzialmente inagibile.

«Quelli che il nostro Comune pretende, frutto purtroppo di una dissennata gestione del passato, sono investimenti notevoli, ma che noi abbiamo tutta l’intenzione di effettuare, perché riteniamo che il futuro dei nostri figli, la loro formazione, la sicurezza dei luoghi del loro studio, siano una priorità assoluta – spiega il Sindaco Tonia Piccioni – per questo ho chiesto al Presidente Renzi di venire ad Alba Adriatica, per fare del nostro Comune un esempio vivente di quella nuova politica del fare che, ne sono certa, deve essere l’azione prima di ogni amministratore, a qualunque livello».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-04-2014 alle 16:26 sul giornale del 15 aprile 2014 - 430 letture

In questo articolo si parla di attualità, alba adriatica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/2yD