Furti al porto, Guardia Costiera in allerta

1' di lettura 24/04/2014 - Raffica di furti all’interno del bacino portuale giuliese. Prese di mira in particolare le imbarcazioni da diporto e da lavoro.

Oggetto delle ruberie, soprattutto notturne, sono i serbatoi di benzina, reti da posta ed attrezzatura varia non fissa.

Le vittime delle sottrazioni, dopo aver subito per diverso tempo la non invidiabile situazione, hanno deciso di presentare denunce alla Guardia Costiera per cercare di arginare il fenomeno che si sta allargando a macchia d’olio.

Tra l’altro gli interessati, tutti giuliesi, hanno dichiarato di conoscere il nome delle persone (sembrano siano tre) che agiscono indisturbate lungo le banchine mettendo a segno piccole ma continue ruberie a danno della marineria locale.

Il Tenente di Vascello Sandro Pezzuto, comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova, ha precisato: “Conosciamo il fenomeno e sono stati allertati tutti gli uomini della Guardia Costiera per far fronte a quanto ci è stato rappresentato formalmente dalle persone interessate. Sarà mia cura coinvolgere, come accaduto in passato, anche le altre forze dell’ordine come carabinieri, polizia e guardia di finanza”.

Conclude il comandante Pezzuto: “Fatti e circostanze indubbiamente antipatici per chi subisce i furti, ma abbiamo la certezza di debellare presto il fenomeno giacchè siamo in possesso di ottimi indizi”.








Questo è un articolo pubblicato il 24-04-2014 alle 12:22 sul giornale del 26 aprile 2014 - 1094 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Alfonso Aloisi, articolo, porto di giulianova, guardia costiera, sandro pezzuto, comandante,

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/24d