Sinistra Unita per Giulianova ha presentato i candidati

3' di lettura 01/05/2014 - Nel giorno della Festa del Lavoro, non è dato sapere fino in fondo se per scelta, necessità oggettiva o semplice casualità, la lista ‘Sinistra Unita per Giulianova’ ha presentato i suoi componenti.

Alcuni componeneti erano assenti giustificati, mentre erano presenti Alfonso Vella (candidato alle regionali con il Psi) e Maria Angela Chiodi (candiata alle regionali per Sel).

Ha preso la parola il consigliere uscente nonché ex assessore Luciano Crescentini che ha così esordito: “Il nostro appoggio va al candidato sindaco del centrosinistra Francesco Mastromauro. Il ritrovarci qui il 1° maggio è un fatto simbolico tenuto anche conto che la lista è formata prevalentemente da dipendenti pubblici e privati. Rivendichiamo il contributo fornito per la stesura del programma elettorale della coalizione dove abbiamo privilegiato temi a noi cari come il lavoro, l’ambiente e sociale. Sanno tutti quanto sia stato il nostro impegno nel mantenere a Giulianova i livelli minimi di sostegno per il sociale”.

Ancora Crescentini: “Non deve sfuggire dal nostro orizzonte il drammatico problema del lavoro dove la precarietà gioca un ruolo preponderante. La nostra è una lista che racchiude elementi del Psi, Comunisti Italiani, Sel ed altri di area. Siamo nati per portare avanti un discorso unitario all’interno del centrosinistra”.

Dino Macera ha sottolineato: “Il nostro è un contributo per far crescere la città soprattutto attraverso la sua vocazione turistica. Per quanto concerne la Giulianova Patrimonio, che qualcuno vorrebbe sciogliere, sosteniamo esattamente il contrario e cioè che debba crescere ulteriormente”.

Macera ha poi parlato di sanità: “L’Amministrazione è chiamata ad essere da pungolo per la qualità offerta dal presidio ospedaliero. Spero che a breve si possa vedere l’apertura di un reparto di riabilitazione che a Giulianova manca. Da ultimo dico che deve esserci un costante impegno per la realizazione delle opere pubbliche cittadine reperendo fondi attraverso la Comunità Europea che oggi è l’unica che possa elargire risorse in tal senso”.

Aldo Laurenzi ha precisato: “Occorre una impostazione strategica di fronte alla concretezza dei fatti. Parliamo con i cittadini nel corso dei 365 giorni dell’anno e proprio da loro giungono le migliori indicazioni per fare bene e meglio”.

Roberto Saia ha concluso gli interventi: “Giulianova può migliorare soprattutto per l’aspetto generale. Occorre quindi puntare decisamente sul turismo e rilanciare al tempo stesso l’ospedale. Non da meno occorre coltivare il ricorso all’energia pulita ed a tanti campi dove è possibile fare dei passi avanti per la qualità della vita”.

Candiati della lista "Sinistra Unita per Giulianova": Appolloni Daniele (operaio), Crescentini Luciano (dipendente Asl), Di Berardino Flavio (commerciante), Gizzi Sabrina (impiegata), Laurenzi Aldo (insegnante), Leone Simona (collaboratrice a progetto), Macera Dino (dottore in fisioterapia), Narcisi Antonietta (assistente sociale), Pigliacampo Alfredo (pensionato), Pigliacampo Stefano (artigiano), Pulcini Patrizia (impiegata), Saia Roberto (insegnante), Staffilano Dalieska (insegnante), Tentarelli Francesco (dipendente pubblico), Vito Iolanda (precario).








Questo è un articolo pubblicato il 01-05-2014 alle 14:49 sul giornale del 02 maggio 2014 - 1542 letture

In questo articolo si parla di politica, Alfonso Aloisi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/3mF