Roseto degli Abruzzi: tre artisti in collettiva all'hotel Liberty

4' di lettura 16/05/2014 - Tre artisti in collettiva espongono all’Hotel Liberty. Domenica 18 maggio la presentazione e inaugurazione. Il pittore Luciano Astolfi, la pittrice Angelisa Bertoloni e il fotografo Marco Cimorosi sono i tre artisti che partecipano alla collettiva artistica “Omaggio a Roseto degli Abruzzi”.

L’Associazione Culturale Terra e Mare, in collaborazione con il Circolo Filatelico Numismatico Rosetano e l’associazione Spazio Arte, organizzano una mostra collettiva di tre artisti all’interno dei locali dell’hotel Liberty nel lungomare di Roseto degli Abruzzi.

L’inaugurazione della mostra è prevista nella giornata di domenica 18 maggio 2014 alle ore 17,30.

La collettiva artistica è curata dal noto critico d’arte aquilano Emidio Di Carlo, che si è avvalso della collaborazione della segreteria organizzativa della rassegna artistica rosetana “Arte sotto la pineta”.

I tre artisti che vi prendono parte, e che hanno esposto le loro opere nel salone del Liberty propongono stili e tecniche diverse, in modo da poter trasmettere a tutti i visitatori, gli stati d’animo, i tanti effetti, gli innumerevoli colori, le tante trasparenze, i luoghi e vari momenti di vita.

Vogliamo evidenziare brevemente i profili dei tre artisti che insieme propongono la mostra collettiva, nel mese di maggio, alla città di Roseto che quest’anno (il 22 maggio) festeggia i suoi 154 anni di vita

Iniziamo da Luciano Astolfi nato a Cellino Attanasio nel 1960. Ha studiato sotto la guida di G. Marotta e G. Notargiacomo, diplomatosi a L'Aquila presso l'Accademia di Belle Arti.

Oggi vive e lavora a Roseto degli Abruzzi. Ha esposto in diverse località italiane e ad Hong Kong, partecipando ad importanti rassegne fra cui la " Gran serata futurista" di Fabio Mauri tenuta nei teatri "Nuovo" di Milano, "Olimpico" di Roma, "Comunale" dell'Aquila: nel 1985 ha diretto la performance "Immagini e suoni in una sera d'estate" alla Villa Comunale di Roseto. Ha ottenuto premi e riconoscimenti significativi, è stato finalista al Premio Lubiam presieduto da Renato Guttuso e ha vinto il primo premio di grafica nel 1979 al Conc. G. D'Annunzio di Pescara. Autore della scultura "La rosa d'oro", premio assegnato a personaggi dello sport, spettacolo e cultura. E' stato recensito da vari critici su giornali, riviste e pubblicazioni d'arte come: Art Diary, Flash Art, Praxis, Art and Words, River and Book, L'Elite. Sue opere si trovano in collezioni private italiane, nella Pinacoteca Civica di Roseto degli Abruzzi e Municipio di Makarska (Croazia). Astolfi ha chiamato la sua esposizione rosetana con il nome di “La luce, il Segno, la Materia”.

Il secondo artista che partecipa alla collettiva rosetana è la pittrice Angelisa Bertoloni nata a Salò (BS) ma che da giovanissima si trasferisce a Rieti. Per lei riconoscimenti e consensi che combaciano tra critica e pubblico, mentre le riviste specializzate pubblicano i suoi lavori. Espone in fiere artistiche italiane e straniere ed i suoi dipinti dopo innumerevoli mostre italiane e recensioni su cataloghi, valicano i confini nazionali approdando i Francia e in Brasile. Angelisa oltre al suo lavoro artistico personale si prodiga alla diffusione dell’arte e della cultura ed è per questo che ha costituito insieme ad altre pittrici umbre un’associazione che promuove l’arte. Bertoloni ha chiamato la sua esposizione rosetana con il nome di “Le Rose e la Musica”.

Chiudiamo questa breve esposizione con il terzo artista che risponde al nome di Marco Cimorosi nato nel 1960. Vive da sempre a Roseto degli Abruzzi e la passione fotografica gli viene trasmessa da suo padre che a suo tempo acquistò una Olympus OM 1 con la quale comincia a scattare le sue prime foto. L'esperienza si arricchì frequentando due amici che presero una camera oscura, così ebbe un approccio anche con lo sviluppo e la stampa in bianco e nero. Col tempo acquista una Canon Eos 600 con tre obiettivi e scattava prevalentemente diapositive. Con l'avvento del digitale, la passione fotografica ebbe nuovi stimoli e decide di approfondire l'arte fotografica scavando nella tecnica e nella post produzione. I generi fotografici che più gli interessano sono molteplici, prediligendo comunque la paesaggistica e la natura in generale. Essendo un appassionato di Windsurf, non possono certo mancare scatti dedicati a questo affascinante sport ed al suo fratello maggiore il Surf da onda, con scatti ad amici locali e a campioni in calde acque lontane. Spesso si cimenta in elaborazioni grafiche per ampliare le sensazioni che la fotografia può offrire. Cimorosi ha chiamato la sua esposizione rosetana con il nome di “Visioni d’Abruzzo”.

La collettiva “Omaggio a Roseto degli Abruzzi” con ingresso libero e gratuito sarà visionabile all’interno dei saloni dell’hotel Liberty (rotonda nord) sul lungomare tutti i giorni fino a domenica 25 maggio.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2014 alle 15:57 sul giornale del 17 maggio 2014 - 969 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4kj