Cittadino Governante: chiarezza sulle pedonalizzazioni

4' di lettura 18/05/2014 - Non sappiamo se sia incapacità ad affrontare le questioni nella loro interezza e complessità o della precisa volontà di fornire interpretazioni distorte e denigratorie.

Riteniamo sia in atto, nei nostri confronti, una vera e propria campagna volta a screditare le nostre iniziative, le nostre opinioni, i nostri programmi.

E' una pantomima che si ripete da tempo, puntualmente andata in onda con molte delle proposte che costituiscono il programma delle liste civili “Il Cittadino Governante per cambiare” e “Per Giulianova Franco Arboretti sindaco”, presentate a bella posta in maniera parziale, incompleta, distorta.

È stato così per il nostro progetto di rilancio e valorizzazione del centro storico, articolato e innovativo, per il quale, a fronte di una proposta che parla di “ realizzazione di strategici parcheggi limitrofi e l’allestimento di un rapido collegamento tra il centro del Lido ed il centro del Paese per poter poi liberare dal traffico automobilistico almeno parte del centro storicosenza contraccolpi per il commercio e con il consenso di tutti”, si è falsamente parlato di intenzione di pedonalizzare l'intero centro storico, d'imperio e senza criterio alcuno.

È stato così per le nostre proposte riguardo alla mobilità sostenibile, i cui incontestabili vantaggi (maggiore sicurezza per pedoni e ciclisti, maggiore estensione di aree pedonali e piste ciclabili, minor stress nella vita quotidiana, più salute, riduzione della spesa privata per la mobilità, risparmio nella manutenzione delle strade, …) mai abbiamo separato dalla preventiva riorganizzazione di una città che deve essere predisposta a favorire la nuova mobilità in modo da evitare contraccolpi e problemi.

Nel nostro programma è infatti chiaramente sottolineato che “le pedonalizzazioni di alcune aree saranno fatte solamente nel momento in cui riorganizzazione del trasporto pubblico, strategici parcheggi di scambio e nei dintorni del centro storico, l’arredo urbano e le iniziative di animazione le consentiranno senza penalizzazioni per le attività commerciali.”

È stato così, infine, per il progetto di riqualificazione del lungomare che parla di “una vasta area pedonale e ciclabile immersa nel verde, di alto valore estetico e funzionale con un progetto che ridisegni e valorizzi l’area cruciale del Lido che comprende il lato est del lungomare centrale, piazza Dalmazia e le aree circostanti. Un assetto che prevederebbe la chiusura della carreggiata est del lungomare monumentale ed il doppio senso sulla carreggiata ovest etc.”.

Un progetto dettagliato, puntuale e proiettato nel futuro, ma banalmente ridotto, con evidente falsità, alla volontà di “sloggiare” il mercato settimanale del giovedì e di penalizzare l'accesso agli stabilimenti.

In buona sostanza le proposte delle liste civili “Il Cittadino Governante per cambiare” e “Per Giulianova Franco Arboretti sindaco” sono state completamente stravolte e banalizzate, trasformandole in nell'intenzione scriteriata di “pedonalizzare” la città selvaggiamente e senza alcuna logica: un metodo che non ci appartiene, come il nostro programma elettorale sta in tutta evidenza a dimostrare.

Se tutto questo sia accaduto per una lettura distratta e incompleta del nostro programma o piuttosto, come temiamo, per calcolata malafede, non sappiamo.

Sappiamo però che questa città non potrà rimanere competitiva sul piano turistico se non diventa più bella e curata, con molto verde e arredo urbano di qualità, e se non promuove la mobilità, in sicurezza, dei pedoni e dei ciclisti.

Questo, come abbiamo chiaramente affermato e più volte ribadito, garantendo la possibilità di spostamento a tutti con un nuovo piano traffico, nuove infrastrutture per la mobilità sostenibile e la riorganizzazione del trasporto pubblico.

Nel nostro programma non sono previste penalizzazioni per nessuno, e neppure improvvisazioni e dilettantismi, che fanno evidentemente parte del bagaglio politico e culturale di chi intende combattere la concretezza delle nostre proposte con le armi spuntate della falsità e della denigrazione.

Li invitiamo, ancora una volta, a leggere con attenzione il nostro programma (consultabile nella versione integrale sul sito www.ilcittadinogovernante.it) ed a controbatterlo, se ne sono in grado, sul piano incontestabile delle proposte concrete.


da Il Cittadino Governante
gruppo consigliare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2014 alle 15:06 sul giornale del 19 maggio 2014 - 512 letture

In questo articolo si parla di politica, giulianova, Il Cittadino Governante

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4ol