Atri: sanità, altri tagli all'Ospedale San Liberatore

1' di lettura 21/05/2014 - Altri tagli all'ospedale di Atri. L'opera di distruzione della sanità pubblica abruzzese prosegue inesorabile.

Oggi ci tocca denunciare un altro taglio all'ospedale di Atri, dicono Maurizio Acerto, candidato presidente per Un'Altra Regione con Maurizio Acerbo e Annarita Merlocchi, candidata come consigliera regionale nella circoscrizione di Teramo.

La Chirurgia Generale dell'Ospedale "San Liberatore"di Atri si trova costretta a ridurre gli attuali posti letto da 24 a 15, dal 19/05/2014 al 31/07/2014, in un periodo come questo caratterizzato da un aumento degli eventi traumatici e dall'incremento della popolazione dovuto al flusso turistico e quindi, come la revisione dei dati epidemiologici conferma, da un aumento del flusso dei pazienti in ospedale.

A chi giovano queste scelte dissennate degli uomini di Chiodi e Venturoni?


da Un'Altra Regione con Maurizio Acerbi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2014 alle 16:07 sul giornale del 22 maggio 2014 - 481 letture

In questo articolo si parla di attualità, maurizio acerbo, Annarita Merlocchi, Un'altra regione con Acerbo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4AF