Giulia Nova: 'Fabrizio Retko può farcela assieme ai giuliesi'

5' di lettura 04/06/2014 - I delegati della Lista Civica “ Giulia Nova per Fabrizio Retko“ ringraziano amici e simpatizzanti che hanno condiviso l'idea, i programmi e le aspetative.

Bruno Laurenzi e Marina Rotini , ed i candidati tutti alla carica di consigliere Gianni Mastrilli , Nino Rota , Carmen Fasciano , Maria Berarda Trequatrini, salutano con affetto i cittadini giuliesi che votando hanno accordato il loro consenso, la simpatia e la fiducia alla nuova lista politica, costituitasi a 20 giorni dalle elezioni per appoggiare la candidatura di Fabrizio Retko a Sindaco.

Probabilmente la più giovane delle formazioni che ha animato questa campagna elettorale, con messaggi e propositi sempre positivi ed orientati all’ascolto delle molteplici esigenze della cittadinanza che nell’arco dei cinque anni del governo di Mastromauro sono state disattese sia nella forma che nella sostanza.

Grazie per i 640 voti di lista, che hanno permesso a Fabrizio Retko di oltrepassare l’asticella delle 2.107 preferenze e lanciarlo al ballottaggio come unico, valido e possibile candidato del Centro Destra alternativo all’aggregazione di Mastromauro e poter competere ora alla pari con l’attuale sindaco uscente: quasi fosse l’immane impresa di un moderno Davide contro Golia. E sappiamo tutti come è andata a finire!

E pensare che da Teramo le indicazioni dei “garanti“ di Forza Italia , dopo un lungo snervante periodo di riflessione, erano rivolte a chi doveva far rinascere il Centro destra in Città, doveva essere il valore aggiunto di area, che alla prova dei fatti ha riportato, pur con simbolo in mano ed una folta schiera di supporter dell’ultima ora, il fenomenale numero di 680 voti di lista: il più basso livello mai raggiunto da Forza Italia negli ultimi 20 anni!

Davvero una bella trovata ! Con 3 candidati sindaci al posto di uno , a dare il fianco a chi , ormai agonizzante, non aspettava che il colpo finale!

Ora, cari concittadini, siamo alla settimana finale! E’ importante raccogliere le ultime forze, aggiustare le idee e dare quel giudizio ultimo che tutta Giulianova attende ornai da 5 anni!

Non si tratta di cacciare nessuno, perchè il sindaco, qualsiasi persona eletta è voluta dagli elettori, ed i cittadini meritano sempre il sindaco prescelto.

Massimo rispetto per il voto , da qualunque parte arrivi! Quì si vuole dare con il voto di domenica 8 Giugno un giudizio sull’operato del Sindaco e della Giunta uscenti, una valutazione oggettiva, priva di preconcetti, ma altrettanto severa, corretta, imparziale .

E se ci guardiamo intorno , troviamo che il pensiero è fortemente condiviso da quasi tutte le forze politiche d’opposizione: una sonora bocciatura, anzi tutti parlano apertamente di “gestione sciagurata“.

Un coro unanime a partire dagli esponenti di Rifondazione Comunista al Cittadino Governante sempre vigili e critici ormai da anni, a Forza Italia al Movimento 5 Stelle con il loro entusiasmo, dalla nuova lista Gente in Comune forte del pensiero positivo e costruttivo di taluni esponenti che non hanno nulla da spartire con la vecchia politica , alla fresca aggregazione di “ Giulianova rinasce “ con i suoi giovani appassionati.

E quindi il giudizio finale, se è vero che esiste la coerenza, non potrà che essere negativo. Per tutto ciò che si è fatto (male) e tutto ciò che non si è fatto (troppo): non si è difeso abbastanza l’ospedale , non si è trattenuto il Tribunale, non è stata difesa la permannenza dell’Università, non è stata mantenuta la forza lavoro nella nostra unica zona artigianale che negli ultimi anni ha perso la bellezza di millecinquecento lavoratori, non è stata confermata nemmeno la bandiera blù , ed il bilancio finanziario comunale presenta più buchi delle strade cittadine, prima che venissero sistemate di buon mattino il giorno prima delle elezioni, in fretta in furia , quasi alla chetichella .

Non ci sono apparentamenti e non ce ne saranno più: perchè, semplicemente, non se ne sente il bisogno. Ci si confronta sui programmi e sui punti programmatici, perchè è lì il cuore del problema.

Sulle soluzioni condivise e che uniscono nelle grandi battaglie politiche.

E’ ormai un plebiscito di consensi attorno al nuovo candidato Sindaco Fabrizio Retko ed un ampio coro di bocciature per il sindaco uscente Mastromauro.

Ed allora, noi della Lista Giulia Nova per Fabrizio Retko, invitiamo tutti i partiti ed i giuliesi tutti ad unirsi in un unico coraggioso atto: quello di esprimere con il voto
questo sentimento di novità, di speranza, di fiducia nel cambiamento, per una Giulianova migliore, per tutte le categorie di lavoratori ed anche i non lavoratori .

Per i giovani ed i meno giovani , per le coppie che coraggiosamente abbracciano un futuro fatto di mille insidie, per la difesa delle istituzioni e delle poche certezze che abbiamo oggi.

Ringraziamo fin d’ora gli amici che vorranno unirsi a noi in questa impresa titanica, da lasciare scritta negli annali della politica cittadina.

E’ una missione quasi impossibile: e vero ! Ma noi crediamo fermamente che il 58 % degli elettori abbia più voce del 42 % . Ed a volte anche le missioni impossibili si avverano, e così, Davide potrà vincere su Golìa!


da Bruno Laurenzi
portavoce lista Giulia Nova





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2014 alle 10:39 sul giornale del 05 giugno 2014 - 1056 letture

In questo articolo si parla di Abruzzo, teramo, giulianova, Bruno Laurenzi, portavoce lista Giulia Nova per Fabrizio Retko

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/5fx