Alla faccia della civile tolleranza e del rispetto per l'avversario.

Probabilmente il nervosismo di Mastromauro porta a far staccare i manifesti dell'avversario al ballottaggio Fabrizio Retko.
Propio negli ultimi giorni di campagna elettorale, quando serpeggia la convinzione di qualche brutta sorpresa, si infiammano gli animi e lo scontro coinvolge anche gli spazi pubblici previsti per l'affissione dei manifesti elettorali.
Nella notte, infatti, sono comparsi i nuovi manifesti di Francesco Mastromauro e caso strano, contestualmente, sono stati strappati dai soliti noti quelli dello sfidante Fabrizio RetKo.

Un bel segnale di grande civiltà e di democrazia.