Lavoro e opportunità: vediamo come sfruttare le grandi ricchezze dei giovani

09/04/2017 - Un primo esempio di startup di successo in Italia. - Crederci e formarsi per realizzarli. Smarteam presenta il Mini Master “Creazione e consolidamento startup d’impresa”.

Sono tanti i giovani talenti (ingegneri, programmatori, imprenditori, laureati e non, ecc.) che vogliono fare startup in Italia, mossi non dalla pura logica del profitto, ma da quella di realizzare un sogno e cambiare il mondo.

Il fenomeno delle startup, che ha mosso i primi passi nella Silicon Valley, è arrivato anche in Italia. Termine che genericamente indica la costituzione di nuove imprese, più spesso in riferimento a imprese innovative che rientrano nei parametri fissati dal decreto crescita per ottenere tutti gli incentivi previsti.

Gli ultimi dati Istat (marzo 2017) riferiscono che si stima un +0,1% di occupati (+30 mila) a gennaio 2017 e che i giovani disoccupati compresi tra i 15-24 anni scende dal 39,2% del luglio 2016 al 35,22%, media comunque ancora alta rispetto ai tassi registrati nel resto d’Europa.

Sono 3 milioni i disoccupati nel nostro Paese, per questo è necessario, con spirito ottimistico e coraggio, continuare ed implementare il percorso di crescita e di sviluppo nel mondo del lavoro. Mettere al centro la crescita e lo sviluppo significa anche migliorare la formazione, aumentare gli investimenti e fare buone politiche per il lavoro. Il dialogo, la messa in rete, l’interconnessione dei cervelli, oltre che delle macchine, possono essere un buon modello innovativo per aumentare lo sviluppo e il lavoro per le nuove generazioni.

Una valida alternativa per i giovani, il più delle volte disoccupati, ma pieni di desideri, di sogni e speranze, di potenzialità inespresse, è rappresentata dalla fervente crescita di imprese innovative ad alto contenuto tecnologico, che apportano innovazione in tutti i settori, creano brevetti e raccolgono investimenti.

Ma non bisogna creare falsi miti ed illusioni. Ogni startupper, all’inizio, deve sapere che prima di arrivare a piccoli e/o grandi risultati, dovrà lavorare duro con pochissimi finanziamenti, e con amici e famiglia, dapprima molto scettici e che saranno subito pronti a togliere la fiducia in mancanza di immediati risultati.

I successi di molte startup italiane nate dalla capacità, intuizione e competenza di giovani, oggi sono sotto gli occhi di tutti.

Un esempio di startup innovativa e sociale è la piattaforma digitale “Shopping Flow”, nata grazie alla constatazione di Antonio Allegra, dell’elevato potenziale bacino di utenza proveniente dai condomini e alla necessità di aiutare le famiglie all’interno di essi, creando un piccolo salvadanaio per abbattere i costi della vita in condominio.  Shopping Flow offre quindi la possibilità alle famiglie che si iscrivono alla sua piattaforma di godere di alcuni sconti che i negozi e le attività convenzionate scelgono di applicare.

Il cliente fa il suo acquisto in un negozio fisico oppure online e paga con lo smartphone. La somma risparmiata nella transazione va a finire in un salvadanaio che è sempre possibile controllare con l’applicazione dedicata, e gestiti dalla Fondazione Shopping Flow che provvederà a utilizzarli per il pagamento dei fornitori indicati dai condomini.

Le startup sono, e lo potranno ulteriormente essere, un punto di forza e valore per l’intera economia, contribuendo al rinnovo e al rilancio dei diversi settori produttivi italiani e diventando stimolo costante per le PMI tradizionali.

A tale scopo, la startup innovativa Smarteam, organizza  a San Benedetto del Tronto il MINI Master “Creazione e consolidamento startup d’impresa”, di n. 24 ore totali, per le seguenti date: 05-06 – 12 – 13 – 19 e 20 maggio 2017, pensato per chi vuole avviare una startup e chi è interessato ad investire o ad adottarne una.

Un percorso formativo di “guida”, utile e pratica, in grado di accompagnare le imprese innovative in tutte le loro fasi evolutive: dall’idea ai primi passi sul mercato, dallo studio metodologico della creazione di un business plan alla sua redazione pratica mediante esercitazioni, dalla ricerca di finanziamenti ai percorsi di incubazione e accelerazione, all’internazionalizzazione e all’open innovation.

Per ogni ulteriore dettaglio del programma del mini master e per iscriversi al corso  consultare il seguente link:

http://www.smarteam.net/mini-master-creazione-consolidamento-start-up-di-impresa/

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi alla seguente mail: formazione@smarteam.net, oppure al Mobile:  339 5852890 (Dott.ssa Vincenzina Beatrice Martella).


da Fideas Srl e Smarteam - startup innovativa




Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 09-04-2017 alle 10:38 sul giornale del 10 aprile 2017 - 150 letture

In questo articolo si parla di economia, pubbliredazionale, fondi europei regione marche, programmazione europea regione marche, provincia di ascoli piceno programmazione europea

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aIkt

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere Impresa