Operazione "Ferragosto sicuro", due giorni d'interventi da parte della Guardia Costiera

2' di lettura 17/08/2020 - Tre equipaggi via terra, due acquascooter e due gommoni hanno pattugliato, sabato 15 e domenica 16 agosto, l’intero litorale delle Province di Pescara e Chieti, a disposizione anche delle locali Sale Operative delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera.

OPERAZIONE “FERRAGOSTO SICURO”

Prezioso anche il contributo delle unità cinofile della Scuola Italiana Cani Salvataggio impegnate su Vasto e Torino di Sangro.

Il Direttore della Sezione di Pescara della Società Nazionale di Salvamento e Presidente della Lifeguard - Compagnia del Mare, Cristian Di Santo:

“In questo fine settimana abbiamo impiegato 19 Volontari, dalle ore 09:00 alle 19:30, a tutela della sicurezza ed al fine di garantire una corretta, consapevole e serena fruizione del mare e delle spiagge da parte dell'utenza assicurando, in ogni momento, un pronto intervento in caso di necessità.

Questi gli interventi effettuati:

- assistenza ad una anziana donna smarrita nel pomeriggio del 15 agosto sul litorale di Pescara Nord, riaffidata al figlio grazie al contributo del personale della Questura di Pescara;

- assistenza ad una bambina smarrita nel pomeriggio del 15 agosto sul litorale di Pescara, riaffidata ai genitori;

- ricerca di una bambina smarrita nel pomeriggio del 15 agosto sul litorale di Vasto Marina, anche in questo caso riaffidata ai genitori;

- assistenza ad una donna colta da malore nella mattinata del 16 agosto sul litorale di Montesilvano con intervento di soccorso 118 di Pescara;

- intervento su attivazione della Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Pescara nel pomeriggio del 16 agosto sul litorale di Pescara Nord, per un natante in avaria che urtava una barriera frangiflutti: le tre persone a bordo venivano recuperate in buone condizioni di salute e il natante disincagliato;

- assistenza per due bambini smarriti nel pomeriggio del 16 agosto sul litorale di Montesilvano;

- intervento su attivazione dalla Capitaneria di Porto di Vasto nel pomeriggio del 16 agosto per scortare a terra un natante a motore, con a bordo due persone, una delle quali accusava uno stato di malessere generalizzato.

Abbiamo deciso di implementare il normale servizio di salvataggio svolto dai bagnini presenti quotidianamente sulle spiagge, con un’attività di controllo ancora più mirata, per meglio tutelare coloro che hanno frequentato le nostre spiagge e il nostro mare in questi due giorni.

Fortunatamente si è svolto tutto per il meglio, i servizi sono stati soprattutto incentrati su azioni preventive.”








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-08-2020 alle 10:30 sul giornale del 18 agosto 2020 - 182 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/btvK





logoEV