Regione Abruzzo: Rinviato ad agosto il pagamento per gli avvisi Bollo auto 2017

2' di lettura 19/02/2021 - “E’ ufficiale: il pagamento degli avvisi di accertamento della tassa automobilistica regionale per l’anno 2017 è prorogato al 31 agosto 2021."

"Una battaglia vinta dal Consiglio regionale e che risponde al criterio della logica: dopo un anno duro come non mai, con una paralisi pressocchè totale della nostra economia, regionale e nazionale, era impensabile chiedere ai nostri cittadini di sopportare, in questo momento, anche tale esborso, che non viene cancellato, né condonato, ma semplicemente è rinviato a fine estate, quando tutti ci auguriamo che l’emergenza Covid-19, con tutte le sue nefaste conseguenze e ricadute economico-finanziarie, sia sulla strada della conclusione.

Ovviamente il ringraziamento va al Governatore Marco Marsilio e alla giunta che hanno dimostrato la giusta sensibilità su tale criticità, peraltro perfettamente in linea con la maggioranza di governo”.

Lo ha detto il Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri ufficializzando l’approvazione della delibera di giunta che ha prorogato il termine di versamento del bollo auto 2017 al prossimo 31 agosto quale misura di sostegno ai contribuenti abruzzesi.

“Sul tema abbiamo registrato il giusto pressing del Consiglio regionale – ha sottolineato il Presidente Sospiri .

"La Tassa automobilistica è un’imposta dovuta, non c’è dubbio, ma è anche vero che il momento straordinariamente difficile che stiamo vivendo richiede provvedimenti altrettanto straordinari soprattutto per venire incontro e dare un sostegno concreto ai cittadini che stanno vivendo un’emergenza economica nell’emergenza sanitaria.

Tutti sappiamo che sono migliaia le attività produttive ferme da quasi un anno, che significa posti di lavoro a rischio, migliaia di lavoratori, padri e madri di famiglia, in cassa integrazione, altri che hanno dovuto chiudere i battenti non riuscendo più a fronteggiare le spese.

Oggi la Regione Abruzzo si è trovato dinanzi alla nuova possibilità di sostenere le famiglie abruzzesi, a fronte dell’invio di circa 310mila avvisi di accertamento, contenenti una pretesa tributaria comprensiva di sanzioni e interessi pari a circa 70milioni di euro complessivi.

Ovvero abbiamo ritenuto opportuno chiedere alla giunta la sospensione dei termini di pagamento, consapevoli delle ripercussioni economiche negative generate dal Covid-19, ricordando anche che nel frattempo è stato prorogato al 30 aprile 2021 lo stato di emergenza per il Paese.

La richiesta è stata accolta, dunque la nuova scadenza dei pagamenti è fissata per ora al 31 agosto 2021, un semplice slittamento di scadenze che non arrecherà alcun danno alle casse regionali che comunque riceveranno quelle somme prima della fine dell’anno”.


da Lorenzo Sospiri
Presidente del Cosiglio Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2021 alle 12:54 sul giornale del 22 febbraio 2021 - 138 letture

In questo articolo si parla di attualità, lorenzo sospiri, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bOT6