Teramo: I nuovi organismi della Teramo Ambiente firmano la designazione

3' di lettura 11/10/2021 - I componenti del nuovo Cda e del Collegio Sindacale della Teramo Ambiente, hanno firmato stamani, in Comune, l’atto di designazione.

La firma è stata apposta nell’ufficio del Sindaco, con un gesto che lo stesso Primo Cittadino Gianguido D’Alberto ha voluto sottolineare: “Stiamo a simboleggiare la riappropriazione, dal parte della città, di una delle sue più importanti aziende”.

Sono stati designati a far parte del Consiglio di Amministrazione: il Dott. Sergio Saccomandi in qualità di Presidente, la dott.ssa in Scienze e Tecnologie Alimentari Christina Di Antonio e l’avvocato Gianni Falconi. Il Collegio Sindacale è composto da Giovanni Mattucci che ricoprirà il ruolo di Presidente e Ivan Di Cesare.

Completa la nuova governance, la dott.ssa Annalisa Gennaccaro, indicata come sindaco supplente; si è ora in attesa che il Mo.Te. individui il terzo ed ultimo membro effettivo del nuovo Collegio.

Si è completata, così, la procedura di nomina dei nuovi amministratori rappresentanti del Comune, che dovranno essere ratificati dall’assemblea dei soci.

“E l’atto che plasticamente simboleggia un cambiamento – ha proseguito il sindaco -; voltiamo pagina e ciò non è legato solo al fatto che TeAm abbia una nuova configurazione societaria, in house e interamente pubblica, ma significa che da oggi si stringe un patto forte, solido, tra chi governa la città, la comunità teramana e Teramo Ambiente.

Un patto che si basa sulla fiducia, che purtroppo per troppe ragioni nel corso degli anni si è allentata e che invece deve portarci a individuare in TeAm uno strumento fondamentale non solo per la gestione dei servizi della città di Teramo ma per l’intera provincia, soprattutto per quanto riguarda la gestione dei rifiuti, migliorando la qualità e ottimizzando i costi”.

D’Alberto ha ringraziato i nuovi membri dei due organismi, augurando loro buon lavoro, e ha espresso parole di gratitudine ai componenti uscenti “Perché hanno traghettato l’azienda in una fase difficilissima; ringrazio in particolare Ivan Di Cesare perché ha accettato di restare e arricchire il futuro di Team con la esperienza maturata negli anni passati”.

“Oggi si apre una nuova stagione – ha proseguito - che ci vede protagonisti di un cambio epocale. Ci presentiamo così, come squadra unica, nel rispetto dei ruoli, caratterizzato da forti indirizzi da parte dell’amministrazione che gestirà l’azienda al servizio dei cittadini e non dei politici o della politica. La scelta di questa squadra – ha concluso - è la dimostrazione che le partecipate devono essere arricchite da competenza, serietà, qualità: i nomi designati ne sono la conferma. Ora dobbiamo mettere in campo le attività per raggiungere gli obiettivi”.

Il nuovo Presidente Saccomandi ha dichiarato: “La TeAm ha un know how di vent’anni, noi dobbiamo cercare di riacquistare la fiducia dei cittadini, iniziando dalla stazione di Carapollo e dalla raccolta”.

La dott.sa Di Antonio, dal canto suo ha affermato che: “La squadra ha le carte in regola e le competenze per poter gestire col massimo impegno la situazione. Lavoreremo alacremente”.

A lei ha fatto ecco l‘avv. Falconi: “Il nostro compito è di sviluppare al massimo le sinergie; ciascuno di noi rappresenta una professione, l’obiettivo è che ciò che abbiamo fatto nel nostro ambito professionale, possa essere messo a disposizione della TeAm”.

Giovanni Mattucci ha sottolineato: “Lavoreremo con passione e uniti per il bene della società e dei cittadini” e Ivan Di cesare ha aggiunto: “Sono sicuro che riusciremo a dare qualcosa in più, in modo collaborativo”. Infine la dott.ssa Gennaccaro: “Sono molto motivata e spero che questo, unito alla mia esperienza professionale, sia utile per raggiungere gli obiettivi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2021 alle 15:39 sul giornale del 12 ottobre 2021 - 114 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, teramo, comune di teramo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cnLQ





logoEV