SEI IN > VIVERE GIULIANOVA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Teramo: Piano D’Accio approvato il progetto di fattibilità tecnico economica per la rifunzionalizzazione dell’edificio scolastico

2' di lettura
139

La Giunta comunale, nell’ultima seduta, ha approvato il progetto di rifunzionalizzazione e manutenzione straordinaria, con adeguamento impiantistico e alla vigente normativa di prevenzione incendi, dell’edificio scolastico di Piano D’Accio.

L’intervento, del valore di 500mila euro, sarà effettuato con fondi propri del Comune e consentirà all’amministrazione non solo di effettuare tutta una serie di lavori di manutenzione ma anche di destinare il primo piano dell’edificio, che attualmente ospita il Centro Servizi per il Volontariato, a sede della scuola primaria di Nepezzano.

L’obiettivo è di costituire un unico plesso scolastico, a fronte del fatto che l’edificio ospita già la scuola dell’infanzia di Piano D’Accio, migliorando la qualità dei locali che ospitano i più piccoli e dando una risposta alle problematiche connesse alla scuola di Nepezzano, già ricompresa in una delle ordinanze speciali per la ricostruzione, che richiederebbe tutta una serie di lavori immediati che comunque non consentirebbero di riconsegnarla agli studenti in tempi brevi.

“L’intervento, condiviso con i comitati di quartiere delle due frazioni, la dirigente scolastica e le famiglie - sottolinea l’assessore ai lavori pubblici Giovanni Cavallari - ci consentirà sia di migliorare e ampliare gli spazi della scuola dell’infanzia, sia di dare una nuova collocazione, più idonea, alla scuola primaria di Nepezzano.

Questo anche grazie allo spostamento del Csv, con il quale abbiamo concordato il trasferimento in un’altra sede.

Si tratta di lavori che vanno a rispondere alle esigenze di studenti e insegnanti e che si inseriscono in quella programmazione di edilizia scolastica sulla quale come amministrazione stiamo investendo sia in termini di progettazione che di risorse”.

L’assessore prosegue evidenziando come l’approvazione del progetto di fattibilità tecnico-economica rappresenti il primo passo per arrivare quanto prima all’approvazione del definitivo-esecutivo e procedere, successivamente, alla gara d’appalto.

“La decisione di intervenire sulla scuola di Piano D’Accio, che terminati i lavori andrà ad ospitare anche la primaria di Nepezzano - commenta il sindaco Gianguido D’Alberto - rappresenta una scelta che ancora una volta testimonia la straordinaria attività di programmazione che questa amministrazione sta portando avanti fin dal suo insediamento, con una particolare attenzione all’edilizia scolastica.

Stiamo investendo con convinzione sugli spazi educativi e aggregativi e sulle nuove generazioni, che rappresentano il nostro futuro.

Il nostro obiettivo è quello di rimettere al centro gli studenti, garantendo loro scuole sempre più efficienti e in grado di rispondere, anche sotto l’aspetto strutturale, alle sfide del domani. Questo in un’ottica di visione strategica su Teramo città capoluogo, che guarda alla ricucitura tra centro e periferie. Periferie che crescono e che meritano risposte importanti sui servizi”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-04-2022 alle 21:48 sul giornale del 16 aprile 2022 - 139 letture