Una macchina entra nel tratto ciclabile della Riserva Borsacchio durante la pedalata di un centinaio di ciclisti, tragedia sfiorata

1' di lettura 04/06/2022 - Il 2 Giugno è stata una festa. Una pedalata a staffetta con centinaia di ciclisti da San Benedetto e Pescara verso Pineto,

La fortuna è stata dalla nostra. Poco dopo il passaggio della carovana per il tratto ciclabile della Riserva Borsacchio per l'ennesima volta una macchina è entrata nel tratto ciclabile, fermata da passanti e volontari ha rigirato correndo a tutta velocità con pericolo enorme per i numerosi passanti.

Bastava che quel veicolo entrasse mezz'ora prima ed era una tragedia.

Il motivo è semplice. Mancano i paletti di delimitazione all'ingresso della ciclabile. Sono stati prima vandalizzati e per un anno li abbiamo rimessi a spese dell'associazione. Da un anno sono stati di nuovo distrutti e da allora decine di macchine ogni settimana entrano sulla ciclabile e arrivano persino al mare.

Abbiamo fatto l'ennesima segnalazione oggi ma sarà l'ultima. E' assurdo rischiare la salute e l'incolumità di centinaia di persone per pochi euro , tanto costano 4 paletti. Ci siamo anche offerti di metterli noi nuovi sotto autorizzazione del comune. Non ci hanno mai risposto.

Se non verranno rimessi il prossimo esposto lo faremo per omessi controlli agli enti che devono vigilare.

Per 20 euro è assurdo far rischiare centinaia di ciclisti.


da Marco Borgatti 

Presidente Guide Del Borsacchio





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2022 alle 09:25 sul giornale del 06 giugno 2022 - 106 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c0Dk