Terremoto in mare tra Marche e Abruzzo, 4.1 di magnitudo. Sospesa linea ferroviaria Ancona-Pescara

1' di lettura 09/06/2022 - E' stata registrata in mare alle 13:18 di giovedì 9 giugno una scossa di magnitudo 4.1, di fronte alla costa marchigiana picena, in provincia di Ascoli. Una scossa, come riferisce l'Ingv, con una profondità di 22 chilometri.

L'epicentro nel mare Adriatico a 12 chilometri da San Benedetto del Tronto, tra Abruzzo e Marche. Terremoto avvertito in tutto l'ascolano e sulla costa abruzzese, in particolare nel teramano, con segnalazioni anche da Pescara.

Trenitalia sta provvedendo ad una verifica tecnica e ha reso noto che è stata disposta la sospensione del traffico ferroviario sulla linea Ancona-Pescara, nel tratto tra Pedaso e Porto San Giorgio.

Il Dipartimento della Protezione Civile, dopo verifiche con le sale operative delle due regioni e con le autorità locali, ha accertato che non si sono riportati danni a edifici o persone.






Questo è un articolo pubblicato il 09-06-2022 alle 17:23 sul giornale del 10 giugno 2022 - 114 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dasp