Successo per la stagione primavera estate della Riserva Borsacchio condotta dalle Guide

3' di lettura 21/09/2022 - Il ritorno dal post pandemia ha segnato un record di presenze nella Riserva Borsacchio grazie al Calendario proposto dalle Guide del Borsacchio con patrocinio di Regione Abruzzo, Provincia di Teramo e Comune di Roseto degli Abruzzi.

L'estate termina. 21 eventi, oltre 20 uscite dedicate fra turisti e cittadini. 800 ore di monitoraggi, 16 pulizie a mano e oltre 6000 persone coinvolte a cui si aggiungono oltre duemila studenti nelle attività primaverili . L'estate si chiude ma il nostro calendario continua segnando un record di presenze registrate di oltre 8000 fruitori.

Eventi di livello nazionale che hanno coinvolto le maggiori realtà Italiane come il CSC, Il WWF, la Guardia Costiera con Istituti scolastici da tutta la Provincia di Teramo, Tour di Turisti dal centro e nord Europa. Rilascio di Tartarughe, Teatri all'aperto, Concerti nella Natura, Notturne , Astrofili, Rievocazioni Storiche, Biciclettate e tanto altro.

Il tutto realizzato a costo 0 solo con le forze dei volontari. Le maggiori attività turistiche del territorio hanno iniziato a chiederci collaborazioni per valorizzare il territorio e legare i turisti a nuove esperienze e fidelizzare al massimo i flussi turistici.

Quel che rimane nel cuore sono le parole delle persone. Migliaia di messaggi e parole di incoraggiamento da parte di persone di ogni angolo d'Italia. Molti hanno deciso di fare donazioni per consentire le nostre attività.

Un grazie va a tutti i volontari e professionisti che hanno dedicato tempo e competenze uniche, ancora una volta basandosi solo sulle nostre forze .

Il nostro augurio è che si instauri una filiera virtuosa con il Comune di Roseto degli Abruzzi per rendere organico e funzionale alla città il nostro sforzo. Migliorarlo, ampliarlo ed offrire sempre più servizi per tutelare e promuovere il territorio.

Non ci stancheremo mai di dire che la Riserva Borsacchio non è questa. Stiamo difendendo con sudore e fatica la natura in attesa di una pianificazione che valorizzi la natura e crei un turismo sostenibile da affiancare a quello di massa valorizzando territori , produzioni agricole e allevamento.

I primi passi con il Comune si sono avviati e questo è un buon segnale. Ora bisogna proseguire insieme per creare il cosiddetto "Effetto Riserva" che necessità di programmazione, risorse per generare ricchezza collettiva e rinaturalizzare il territorio rendendolo attrattivo , sostenibile e un patrimonio per le attività.

Sono necessari anni per arrivare ai risultati di AMP Torre del Cerrano e Oasi WWF di Atri. In Riserva Borsacchio mancano percorsi, strutture, piani di recupero e valorizzazione. Ma abbiamo le carte in regola per diventare una delle principali Riserve dell'Abruzzo. Il territorio della Riserva Borsacchio ha in sé caratteristiche collinari come ad Atri e un tratto costiero favoloso come in AMP. Un percorso di sviluppo e tutela che può spaziare dai modelli Toscani per campagne e crinali fino alle aree protette della costa e le tutele e valorizzazioni del caso. In poche parole un tesoro di biodiversità ed opportunità.

Ringraziamo tutte le associazioni locali che ci hanno aiutato, sono moltissime , ringraziamo la Protezione Civile, CRI, ADA, Guardie Ambientali , Associazione Carabinieri, Il Guscio, Chaikana e tutti coloro che ci hanno sostenuto , ringraziamo i volontari per l'immane sforzo e tutti i cittadini e turisti che hanno inondato di mail e messaggi social di ringraziamenti.

Ora iniziamo a costruire il futuro. Un futuro di collaborazione fra Associazioni, privati ed enti. La Riserva è un patrimonio da cui possono trarre vantaggi tutti salvando il nostro ambiente.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2022 alle 12:12 sul giornale del 22 settembre 2022 - 58 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dq7O