SEI IN > VIVERE GIULIANOVA > POLITICA
comunicato stampa

Regionali, presentati i candidati di Fratelli d'Italia nella provincia di Teramo

9' di lettura
54

"Si è completata questa mattina la presentazione dei candidati di Fratelli d'Italia alle elezioni regionali del prossimo 10 marzo, con le liste delle province di Teramo e L’Aquila, con due conferenze stampa, distinte per territorio, nelle quali i candidati hanno illustrato il loro impegno e percorso che li ha condotti alla competizione elettorale a sostegno della riconferma del presidente Marco Marsilio”.

Così, il senatore e segretario regionale FdI, Etelwardo Sigismondi che ha presenziato i due appuntamenti insieme con i suoi vice coordinatori, i parlamentari Guido Liris e Guerino Testa, ed il presidente Marsilio.

“Le voci sull’incertezza della ricandidatura del presidente Marsilio – ha esordito Sigismondi - è priva di fondamento. In Abruzzo siamo in piena campagna elettorale con la convinzione che vinceremo le prossime elezioni regionali. E c’è un dato che dimostra come il centrodestra sia in vantaggio. Il primo sondaggio è quello che emerge dalla stesura delle liste: quando vengono stilate con una certa facilità e c’è tanta disponibilità è la lampante dimostrazione che abbiamo il vento in poppa. Noi vogliamo riaffermare Fratelli d’Italia come primo partito in Abruzzo e il presidente Marsilio alla guida della Regione. A proposito dei manifesti del centrosinistra che parlano di merito, l’Abruzzo merita di più di ciò che propone il centrosinistra che vorrebbe tornare al passato quando la regione non contava nulla, quando gli abruzzesi venivano presi in giro con promesse non mantenute. L’Abruzzo, invece, merita di proseguire la stagione di crescita, da protagonista che Marsilio è riuscito a costruire, fornendolo di una marcia in più rispetto al passato. Indietro non si torna”.

Sette sono i candidati per ciascuna delle due province che, nei loro interventi, hanno schematizzato i loro profili professionali e politico-amministrativi e soprattutto propositi e ambizioni rivolti al territorio.

Per Teramo, oltre all’attuale sottosegretario alla presidenza della Giunta regionale, già sindaco del comune di Corropoli, Umberto D’Annuntiis, che ha tracciato un breve ma corposo bilancio dei risultati raggiunti in questi cinque anni di legislatura in tema di infrastrutture, trasporti, lavori pubblici e ancora di difesa del suolo e di mobilità, sono candidati:

Il consigliere regionale uscente Marco Cipolletti che ha relazionato sul suo impegno per la difesa della vita e della famiglia, con una serie di misure ad hoc, in primis la istituzione di una commissione sulla denatalità che auspica possa concretizzarsi durante la prossima legislatura, oltre all’attenzione ai temi ambientali, anche sulla base dell’alto potenziale ambientale e agricolo dell’Abruzzo.

Marilena Rossi, coordinatrice provinciale del partito, recentemente riconfermata per acclamazione, ha ripercorso la sua lunga carriera politica e amministrativa che l’ha vista già nel 2001 consigliera comunale e membro del direttivo regionale. Imprenditrice nel settore alimentare tipico abruzzese, con ideali e progetti molto chiari sullo sviluppo della propria terra e al servizio dell’intero Abruzzo.

Paolo Gatti, classe 1975, avvocato, che ha ricordato come si sia avvicinato alla politica molto presto, diventando a soli 24 anni il consigliere più giovane del comune di Teramo, nel 2008, a 33 anni assessore regionale e, nel 2014 alle elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale, si conferma il più votato in Abruzzo nel collegio della provincia di Teramo, divenendo vice presidente dell’ente. Dopo 5 anni di assenza dalla politica attiva, ha dichiarato di tornare in campo, con Fratelli d’Italia, con la passione e determinazione di sempre.

Laura D’Ambrosio, docente di lingua inglese, dirigente scolastica dal 2015 e consigliera comunale di opposizione ad Alba Adriatica, con grande entusiasmo ha dichiarato di voler lavorare per il benessere della comunità con una visione dell’Abruzzo basata sui principi di equità e di inclusione sociale e sull'impegno a promuovere temi chiave quali l'istruzione, la salute e lo sviluppo economico.

Diego Di Bonaventura, sindaco di Notaresco dal 2013 al 2023 e presidente della Provincia di Teramo dal 2018 al 2023, ha evidenziato come non abbia mai avuto tessere di partito fino al 2022 quando ha aderito a Fratelli d’Italia condividendone gli ideali e ritenendo fosse l’agire migliore per continuare a servire la comunità provinciale. Fiero di aver lavorato per rendere il territorio di Notaresco attrattivo, come dimostrano i nuovi siti industriali ed il prossimo che si insedierà nell’anno in corso, ha manifestato la ferma volontà di voler contribuire al benessere e allo sviluppo della regione nella maturata convinzione che l’Abruzzo è oggi pronto per fare il salto di qualità con nuove strategie di crescita e una visione rinnovata.

Emanuela Di Francesco, docente di filosofia e storia al Polo liceale ‘ Luigi Illuminati’ di Atri, dal 2017 socio fondatore e vicepresidente dell’associazione culturale ‘ Atri per Atri’, membro del consiglio direttivo e redattrice praticante del giornale ‘ La Voce del Cerrano’ componente della giuria del ‘Premio Atri’ e membro dell’organizzazione della rassegna letteraria ‘Incontri d’autore’. Candidata alle ultime elezioni comunali con la lista ' Noi con voi per Altri', risultando prima dei non eletti. Cultura, conoscenza ed informazione sono le parole chiave dell’idea progettuale che vorrebbe sviluppare a beneficio dell’Abruzzo.

Per la provincia di L’Aquila, Mario Quaglieri e Massimo Verrecchia, espressione della Marsica, rispettivamente assessore regionale e capogruppo in Consiglio regionale: Quaglieri, medico chirurgo, con una grande passione per la politica che lo porta a vivere le prime esperienze da amministratore nel proprio paese, Trasacco, dove riveste per due legislature la carica di primo cittadino per poi approdare, nel 2019, sugli scranni del Consiglio regionale d’Abruzzo. Viene nominato prima presidente della V Commissione ‘ Salute, Sport e Cultura’ e, nel gennaio 2023, assessore regionale al Bilancio, con numerose altre deleghe tra cui Sport, Patrimonio, Aree interne e Controllo di gestione Enti strumentali e Società Partecipate; Verrecchia, avvocato, dirigente di ruolo in Regione Abruzzo, già parlamentare, vicesindaco di Avezzano, capo segreteria e di Gabinetto del presidente Marsilio. Ha evidenziato quanto “la continuità politico-amministrativa sia necessaria per proseguire il percorso di crescita del nostro meraviglioso Abruzzo, forti dei molti obiettivi centrati e di molti altri da realizzare con una nuova legislatura”.

Vincenzo Uzzeo, 39 anni di Castel di Sangro, ingegnere civile e della sicurezza, imprenditore e dirigente di s.p.a. Ha evidenziato come sin da ragazzo abbia coltivato la passione per la politica e l’amore per il proprio territorio, maturando competenza amministrativa in qualità di assessore nel suo Comune, con delega ai lavori pubblici, ai servizi e alla protezione civile, risultando sempre tra i consiglieri più votati.

Maria Assunta Rossi, nata Pratola Peligna, si è qualificata come moglie , madre di tre figli e nonna, oltre che imprenditrice nel settore della ristorazione collettiva e commerciale da oltre 30 anni. Alla sua prima esperienza politica, ha illustrato il suo percorso professionale. Dal 2012 è membro del Consiglio di amministrazione della Banca di Credito Cooperativo di Pratola Peligna e dal 2015 presidente dello stesso Istituto bancario, prima donna a guidare un istituto di credito abruzzese, oltre a presiedere la società di Servizi assicurativi banche di credito Abruzzo e Molise, e ad aver ricoperto il ruolo di vicepresidente della piccola Industria in Confindustria l’Aquila. Fiera ha reso note le opere di volontariato svolte a beneficio della comunità locale, affermando che l’attenzione al territorio e alle persone sono i principali motivi che la spingono ad intraprendere questa nuova avventura.

Alessandro Piccinini, classe ‘74, avvocato, fin da giovanissimo milita nelle fila del fronte della Gioventù. Consigliere di circoscrizione nel 1998, diventa consigliere comunale, prima nel 2002 e poi nel 2012. È stato il più votato di Fratelli d’Italia alle amministrative aquilane del 2017 assumendo, in seguito, la carica di assessore con delega allo Sport e al Commercio nella prima giunta Biondi. Dal 2020 al 2023 è stato presidente dell’azienda che gestisce il sistema idrico dell’Aquila, GSA. Da grande appassionato di sport ha sintetizzato i suoi intenti in favore del territorio, con una nota citazione ‘Correre è la più grande metafora della vita, perché ne tiri fuori quello che ci hai messo dentro’.

Antonella Buffone, laureata in Scienze Infermieristiche, è stata docente nella stessa facoltà all’Università di L’ Aquila, oggi coordinatrice dell’Unità Operativa di Chirurgia Generale dell’ospedale di Avezzano. Sindaco di Balsorano dal 2017, al secondo mandato. Impegnata nell’attività amministrativa da oltre 28 anni, non solo per il proprio comune ma anche per tutto il territorio della Valle Roveto avendo avuto in passato l’incarico di assessore alle Politiche Sociali in Comunità Montana ed oggi è assessore all’unione dei comuni Montagna Marsicana. Ha sottolineato come tali incarichi siano sempre stati caratterizzati da una forte attenzione a valorizzare al massimo le potenzialità dei comuni del territorio con una visione strategica di lungo termine.

Tiziana Del Beato, aquilana, tecnico ricercatore con attività rivolta principalmente allo studio di patologie oncologiche, il trapianto di rene e malattie neuropsichiatriche infantili. Ha partecipato a progetti importanti (AIRC, TITAN), vanta oltre 162 pubblicazioni e 1250 citazioni con un h-index di 19. Si avvicina alla politica nel 2017, prima come coordinatrice cittadina e poi candidandosi con la LEGA alle amministrative, diventando consigliere comunale e, nel 2019, candidandosi alle scorse elezioni regionali. Aderisce a FdI nel 2020 e viene rieletta in Consiglio comunale. ‘Al lavoro per il cambiamento’ è lo slogan che identifica la sua idea di impegno politico e istituzionale per gli abruzzesi.

“Quella di L’Aquila è l’unica provincia che ha due esponenti uscenti – ha dichiarato Liris - Giorgia Meloni ci ha chiesto di essere classe dirigente e noi lo stiamo dimostrando con i fatti misurandoci con i problemi del territorio e con la capacità di rappresentarlo a pieno con azione istituzionale, legislativa e politica. Il governo Marsilio2 sarà contraddistinto da una presenza più forte di Fratelli d’Italia che sarà forza trainante. C’è da confermare il lavoro finora svolto, migliorandolo e ampliandolo, anche con la capacità di essere filiera istituzionale, elemento di forza e di responsabilità e di ulteriore performance politico-amministrativa nel momento in cui torneremo a essere classe dirigente in questa regione”.

“Ci sono due tipologie di politica – ha rimarcato Testa - quella delle tante chiacchiere del centrosinistra, una su tutte quella dei trasporti gratis, e quella dimostrata dal centrodestra, a guida Marco Marsilio, che lavora con concretezza e autorevolezza e che, infatti, ha fatto conoscere la nostra regione al mondo. Una evidenza che, sono certo, attrarrà ancora maggior fiducia da parte degli abruzzesi, che sanno scegliere”, ha concluso. L’Aquila, 8 gennaio 2024





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-01-2024 alle 17:58 sul giornale del 09 gennaio 2024 - 54 letture






qrcode